COMUNICATI






Comunicati, agenda, scadenze

OFFIDA OBIETTIVO SVILUPPO: Misura “PROGETTO ZERO X 10” – Requisiti e modalità per accedere all’esenzione

Con Delibera di Giunta Comunale n. 20 del 08/03/2018 e con successiva Delibera di Consiglio Comunale n. 2 del 29/03/2018 l’Amministrazione comunale , ha istituito, in attuazione dei “Principi Fondamentali” e declinando le “Finalità” della propria azione di Governo, così come stabilite nello Statuto comunale (artt. 1 e 2) il seguente obiettivo strategico di sviluppo civile, sociale ed economico della propria Comunità:

PROGETTO ZERO X 10 –ESENZIONE TARI PER I NUOVI CITTADINI

Esenzioni TARI per 10 anni (a far data dal 01/01/2018) a favore dei nuovi Cittadini che trasferiranno la propria residenza nel Comune di Offida a partire dalla data del 01/01/2018 tramite iscrizione all’anagrafe comunale (APR).

REQUISISTI PER POTER USUFRUIRE DELLE ESENZIONI
Possono beneficiare delle esenzioni di cui al presente regolamento i seguenti soggetti passivi TARI:
A) nuovi nuclei familiari provenienti da altri Comuni che trasferiranno la propria residenza nel Comune di Offida a partire dal 01/01/2018; tale esenzione opererà anche nei confronti di nuclei familiari costituiti da una sola persona.
B) rientri (con trasferimento di residenza) di cittadini in nuclei familiari già esistenti, qualora il rientro sia riferito ad un individuo trasferitosi ad altro comune prima del 31/12/2017, l’esenzione opererà solo per il “nuovo residente”; il numero degli occupanti sarà quindi determinato escludendo il “nuovo residente” e la TARI verrà calcolata applicando la tariffa relativa ai componenti senza considerare il “nuovo residente”.
L’esenzione della TARI per il cittadino trasferito in altro Comune che rientra in Offida partirà dal momento della presentazione dell’istanza agli uffici competenti (Allegato A) e potrà essere usufruita solo ed esclusivamente per il tempo residuo.
Tale esenzione trova applicazione per i cittadini che sono rientrati nel Comune di Offida a partire dal 01/01/2018.
C) trasferimento di residenza di cittadini (dal 01/01/2018) in nuclei familiari esistenti o che si costituiranno con cittadino/a/i residente/i, l’esenzione opererà solo per il nuovo residente; il numero degli occupanti sarà quindi determinato escludendo il nuovo residente e la TARI verrà calcolata applicando la tariffa relativa ai componenti senza considerare il “nuovo” residente.
L’esonero della TARI per il “nuovo” componente partirà dal momento della presentazione dell’istanza agli uffici competenti (Allegato A) e potrà essere usufruita solo ed esclusivamente per il tempo residuo.
Tale esenzione trova applicazione per i cittadini che si sono trasferiti nel Comune di Offida a partire dal 01/01/2018.
D) coloro che hanno spostato o sposteranno la residenza dal Comune di Offida a partire dal 01/01/2018 verso altro Comune per poi ritrasferirsi di nuovo nel Comune di Offida potranno usufruire di tale esenzione solo se tra i due trasferimenti sono passati almeno 5 anni.
Potranno beneficiare delle esenzioni solo per il tempo residuo.

Per usufruire di tali esenzioni i soggetti passivi TARI oltre ad essere in una delle predette situazioni DOVRANNO OBBLIGATORIAMENTE soddisfare contemporaneamente anche la seguente condizione: Valore Indicatore della Situazione Economica Equivalente ISEE del nucleo familiare in corso di validità: da € 0 a € 40.000,00.
Allo scadere dei termini temporali le esenzioni TARI cesseranno di avere efficacia ed i contribuenti saranno assoggettati a imposizione e a tassazione.
Qualora venga meno una delle condizioni necessarie al riconoscimento del beneficio, il contribuente dovrà darne immediata comunicazione. Le esenzioni TARI cesseranno di avere efficacia ed i contribuenti saranno assoggettati a imposizione e a tassazione.

MODALITÀ PER POTER USUFRUIRE DELLE ESENZIONI
Per usufruire di tale esenzione i soggetti in possesso di tutti i requisiti richiesti dovranno obbligatoriamente presentare apposita istanza di esenzione, pena l’esclusione, ed attestare la sussistenza di tutte le condizioni di diritto e di fatto mediante presentazione di specifica certificazione sostitutiva di atto notorio (Allegato A) entro il termine perentorio di 60 giorni dalla data di trasferimento della residenza e l’esenzione opererà sempre e solo per il tempo residuo stabilito dall’esenzione.
All’istanza dovrà essere allegato ISEE del nucleo familiare in corso di validità.
Qualora l’istanza non venga presentata entro i 60 giorni l’esenzione opererà dall’anno successivo alla presentazione dell’istanza a condizione che siano rispettati tutti i requisiti di diritto e di fatto richiesti e dietro presentazione di ISEE relativo all’anno in corso.
Per le sole variazioni anagrafiche che si sono verificate tra il 01/01/2018 e il 31/03/2018 la scadenza dell’istanza è fissata al 30 MAGGIO 2018.
In nessun caso si procederà a rimborsi o a restituzione di somme eventualmente versate a titolo TARI da parte di contribuenti in possesso dei requisiti di cui sopra ma che abbiano omesso la presentazione dell’istanza di esenzione nei termini.
Il Comune può, in qualsiasi momento, eseguire gli opportuni accertamenti al fine di verificare la effettiva sussistenza e il permanere delle condizioni richieste per l’esenzione.
A seguito di verifica, rilevata l’assenza anche di uno solo dei suddetti requisiti, l’Ufficio Tributi procederà al recupero delle eventuali somme dovute a titolo di tributo, sanzioni ed interessi, ai sensi di Legge.

La richiesta di esenzione dovrà essere presentata utilizzando l’apposita modulistica predisposta dall’Ufficio Tributi del Comune di Offida in allegato.

Qualsiasi richiesta presentata con modelli non conformi, incompleta o diversa, non verrà considerata valida.

L’istanza ha effetto fino a che permangano tutte le condizioni per poter usufruire dell’esenzione e il contribuente è tenuto a presentare tempestiva denuncia TARI al variare delle suddette condizioni; è invece obbligatorio, pena l’esclusione, ripresentare annualmente ISEE entro la data del 28 febbraio per la verifica della permanenza delle condizioni reddituali.

(Ufficio Relazioni con il Pubblico - 18/04/18)


allegati: